Archivi categoria: Toscana

Un giorno a Firenze


Un giorno a Firenze
| Blog Viaggi Insoliti |

In viaggio tra la Liguria e Roma, abbiamo deciso di rendere più piacevoli le ore di viaggio, facendo una pausa a metà strada e fermandoci in Toscana.

Abbiamo trascorso un giorno a Firenze, la culla del Rinascimento e siamo andati alla ricerca della fiorentina perfetta. Quindi, se siete di passaggio nel capoluogo toscano, ecco le osterie assolutamente da provare. Piccolo consiglio: arrivate belli affamati perché ne vale la pena.
Per lasciare la macchina vi consigliamo il Parcheggio sotterraneo di Porta al Prato, funziona anche col Telepass, comodo per le manovre, ha un prezzo giusto e dista una decina di minuti a piedi dal Centro Storico e dai ristoranti che vi suggeriamo.

ANTICO RISTORO DI CAMBI

Appena si varca la soglia d’ingresso dell’Antico Ristoro Di Cambi si viene inebriati dal profumo di bistecca e si rimane ammaliati dai prosciutti appesi alle pareti del locale. Il menu è ampio, con tutti i piatti tipici della cucina toscana, dai salumi ai formaggi, alla ribollita e alla pappa al pomodoro, fino alla classica fiorentina. Con le idee chiare abbiamo subito adocchiato le bistecche che giravano tra i tavoli. Siamo partiti con un antipasto: finocchiona e carciofi sott’olio. O-T-T-I-M-A! Abbiamo quindi proseguito con la fiorentina, 1,2 kg di godimento accompagnata da una porzione di patate arrosto, e un bicchiere di chianti. Per concludere con l’immancabile tiramisù!
Ottimo rapporto qualità/prezzo. Fiorentina: Euro 45,00 al kg.

OSTERIA ANTICA MESCITA SAN NICCOLÒ

Se volete un pò di “caciara”, siete decisamente nel posto giusto. L’atmosfera che si vive all’interno del locale è decisamente divertente, con camerieri che discutono tra loro e non se le mandano a dire, coinvolgendo allegramente anche i presenti nelle loro discussioni e facendoti sentire parte della famiglia. Menù tipico toscano, anche qui non può mancare l’irresistibile fiorentina. Solitamente per due persone pesa circa 1 kg/ 1,2 kg: viene mostrata al tavolo cruda e quindi portata cotta poco dopo.
La carne è sublime, cotta al punto giusto, grigliata fuori e bella rossa dentro. Viene servita con un pizzico di sale grosso di accompagnamento. Il classico bicchiere di Chianti completa l’esperienza sensoriale. Immancabile il dolce finale, una torta caprese consigliata dall’oste.
Fiorentina: Euro 40,00 al Kg.

Rimani in contatto con noi, seguici sui nostri social e torna a visitare spesso questo articolo, lo aggiorneremo spesso con le nostre “mangiate” fiorentine!
Alla prossima avventura del Blog Viaggi Insoliti!

Siena


Siena
| Blog Viaggi Insoliti |

Siamo nella zona del Chianti, alla ricerca del buon vino, della cucina classica toscana e dei panorami mozzafiato dei colli senesi.

Per quanto riguarda l’aspetto culinario, Siena è stata la nostra destinazione, trovandosi a soli 15 km di distanza dal nostro hotel nel cuore del Chianti ( Hotel Le Fontanelle ) e dal momento che il viaggio regala viste uniche sui vigneti e sulla campagna toscana.

Dopo una piccola ricerca, abbiamo scelto il ristorante Bagoga, trattoria tipica senese nascosta in un piccolo vicolo. Senza ombra di dubbio e quasi senza guardare il menù abbiamo ordinato i mitici pici di cinta senese accompagnati da una bottiglia di Chianti Classico.
Semplicemente deliziosi e ottima combinazione!
Abbiamo proseguito poi con il tonno del Chianti e una tagliata olio e rosmarino: il nostro palato ci ringrazia tutt’ora. Un must quando si è a Siena è, ça va sans dire, il panpepato. E non potevamo certo tradire le tradizioni senesi, quindi ne abbiamo fatto incetta anche per i giorni successivi.

Altro posticino delizioso è la Taverna di Cecco del mitico Johnny: siamo stati accolti da un piatto di benvenuto: la panzanella, pane in ammollo con pomodori freschi, cipolla rossa e basilico, ancora ci lecchiamo i baffi!
Abbiamo poi iniziato con un antipasto tipico senese: il crostone con i fegatini. Abbiamo continuato con degli assaggi di salumi locali, semplicemente eccezionali: sarebbe superfluo aggiungere altro!
Dopo i nostri ormai tradizionali pici, questa volta in rosso al ragù di cinghiale, abbiamo addolcito le nostre papille gustative con i ricciarelli.
Se siete di passaggio a Siena, tappa obbligatoria è la Pasticceria Nannini: la scelta sarà dura dal momento che l’offerta di dolci è particolarmente variegata.

Impossibile passare da Siena senza visitare Piazza del Campo: maestosa piazza che ci riporta subito all’atmosfera del famosissimo Palio.
Ci si può sedere per terra in piazza ammirando la bellezza dei palazzi circostanti: attenzione però a non sdraiarsi o a mangiare da seduti perché verreste subito ripresi dai solerti vigili urbani!

Se siete in auto, non preoccupatevi per i parcheggi: ce ne sono diversi a differenti distanze dal centro storico, che comunque é sempre raggiungibile con una piacevole passeggiata.
Se siete, invece, alla ricerca di un parcheggio coperto, vi suggeriamo l’autorimessa Porta Ovile: in men che non si dica vi troverete esattamente nel centro di Siena, lasciando la vostra auto al sicuro.

Ora che conoscete tutti i segreti di Siena, non vi resta che partire!
Noi, ci sentiamo al nostro prossimo viaggio sul nostro Blog Viaggi Insoliti, che sarà decisamente più avventuroso!

Hotel Le Fontanelle


Hotel Le Fontanelle
| Blog Viaggi Insoliti |

Per una breve gita fuori porta questa volta abbiamo scelto la Toscana, in particolare la zona del Chianti, andando alla ricerca del buon vino e dei panorami mozzafiato dei colli senesi.

Benvenuti nel cuore del Chianti!
Si percepisce di essere giunti a destinazione quando, guardando fuori dal finestrino, sono i vigneti a farla da padrona. Abbiamo soggiornato presso Hotel Le Fontanelle, resort 5 stelle che sorge sulle sommità di un colle a Castelnuovo Berardenga, avvolto nella collina toscana.
L’hotel stesso si trova immerso in uno scenario unico: i vigneti della tenuta Vallepicciola, dove vengono prodotte 12 varietà di etichette esclusive. Ed e’ proprio da qui che abbiamo iniziato: con la visita alla cantina. Siamo stati accolti dalla mitica Elisa, che ci ha accompagnato all’interno della cantina. La superficie e’ disposta su due piani interrati in cui trovano spazio tutte le lavorazioni, dalla fermentazione all’invecchiamento in barrique di rovere francese, fino al confezionamento in bottiglia. Un capitolo a se’ meriterebbe la stanza del Re, presentata con un gioco di luci che mette in risalto il simbolo della cantina e l’ambiente stesso.

Ma eccoci al momento tanto atteso, quello della degustazione: ci hanno presentato tre calici. Il primo il Perlinetto, spumante brut metodo classico, colore giallo oro dalle note floreali e frutti bianchi maturi. Siamo poi passati al Chianti Classico, dal colore rosso rubino brillante, con note di ciliegia matura, accompagnato da pane e salami e formaggi toscani. Abbiamo terminato con il Chianti Classico Riserva, colore rosso rubino intenso con riflessi violacei, note di amarena, lampone e vaniglia.

Dopo un buon bicchiere di vino la giornata si e’ conclusa in ammollo, nella spa dell’hotel, a rilassarci tra le bolle dell’idromassaggio e il silenzio del bagno turco, il tutto circondati da un tramonto mozzafiato sui colli senesi.
Per cena ci siamo diretti a Siena, per saperne di più cliccate su questo link.

Al risveglio, dopo una colazione con vista sulla campagna senese, in sella alle mountain bike messe a disposizione dell’hotel, abbiamo pedalato tra le colline in mezzo ai vigneti, alla scoperta delle cantine della zona. Un percorso di circa 7 km, che a tratti è in comune con la famosa corsa in bici “L’Eroica” , vi permetterà di fare il giro completo del circondario, di godervi uno splendido panorama con Siena in lontananza e di tornare comodamente in hotel.

E ora risaliamo in macchina, direzione Roma: seguiteci nella nostra prossima avventura sul Blog Viaggi Insoliti!

Firenze – Toscana


Firenze – Toscana
| Blog Viaggi Insoliti |

Poco più di un’ora di treno veloce da Roma, il centro storico da girare tutto a piedi e un biglietto unico per tutti i principali monumenti.
Questi 3 elementi fanno di Firenze in Toscana un’ottima destinazione per un viaggio di un fine settimana.

Per i più coraggiosi, divertente la salita alla Cupola del Duomo: una volta giunti in cima, vi renderete conto che ne e’ valsa proprio la pena! Spettacolari i mosaici del Battistero.

Una bella passeggiata sul lungarno e una visita al famoso Ponte Vecchio con le sue gioiellerie.

E non dimenticatevi che siete in Toscana quindi una bella cenetta fatta di salumi e formaggi, carne alla brace e vino rosso nel bicchiere: buon appetito!

Alla prossima avventura del Blog Viaggi Insoliti!