Archivi tag: stati uniti

Texas on the road


Texas on the road
| Blog Viaggi Insoliti |

Chi l’avrebbe mai detto che casualmente camminando per le vie di L’Havana Vieja avremmo trovato la ricetta perfetta? E invece è andata così.

Proprio in questo periodo in cui dobbiamo restare tutti a casa, abbiamo visto il film Chef – La ricetta perfetta di Jon Favreau.
E’ la storia di uno chef e di come i social possano influenzare nel bene e nel male le carriere di questi moderni professionisti decretandone il successo o il fallimento. Accanto al tema principale si affiancano poi i racconti del rapporto tra il padre chef e il giovane figlio.

Il film parla anche di un viaggio da Miami a Los Angeles passando per New Orleans e Austin in Texas on the road. Casualmente, prima che il coronavirus bloccasse tutto, anche noi viaggiatori insoliti stavamo programmando un viaggio e, tra le varie opzioni, c’era quella di fare un giro on the road per gli Stati Uniti del Sud. Florida, Louisiana, Texas e California.

Il film ci ha svegliato da uno strano torpore, è ora di tornare a programmare, anche senza sapere quando, prima o poi si tornerà a viaggiare e ora è ancora tempo di sognare nuovi viaggi!

Nella nostra idea originale il viaggio si sarebbe svolto al contrario rispetto al film perché avremmo aggiunto un po’ di mare a Cuba o nei Caraibi dopo la Florida sfruttando i più frequenti collegamenti aerei tra Miami e i Caraibi.
Partiamo con un volo Norwegian Roma – Los Angeles, 3/4 giorni a Los Angeles, noleggio auto con riconsegna in uno stato diverso, più costoso ma indispensabile per il viaggio che abbiamo in mente.

Il nostro itinerario

Via alla volta di Las Vegas! Tra le mille luci scintillanti e i casinò, vi suggeriamo di provare un’esperienza veramente insolita, date un’occhiata a digthisvegas.com!

Da Vegas passiamo a Flagstaff, con gita di mezza giornata verso l’Antilope Canyon, che si trova a sole 2 ore di strada. Da qui poi via per Albuquerque con 5 ore di macchina.

Da Albuquerque ad Amarillo
Fino a qui siamo stati più o meno sul percorso della vecchia e iconica Route 66 ma da adesso in poi si fa rotta verso Sud. Troppo curiosi di visitare il grande stato del Texas, così attraversato da tanti cambiamenti negli ultimi anni e che, partendo certamente da un’economia basata sull’estrazione del petrolio, ha brillantemente saputo staccarsi da quella fino a diventare uno degli Stati più ricchi ed attrattivi di tutti gli Stati Uniti come dimostra, fra le altre cose, la sua continua crescita demografica.

Da Amarillo a Dallas, la città dell’attentato a JFK. Per percorrere di persona i luoghi delle famose immagini dello sparo e tutte le ipotesi di complotto che hanno ispirato così tanti film e tanti documentari.

Da Dallas a Austin, con i suoi ranch, la mega bistecche e il super Festival SXSW ( South-by-Southwest) che si tiene ogni anno in questa città, così ricco di musica e di artisti che si uniscono ai creativi dell’industria cinematografica e tecnologica.

Da Austin a Houston, la città più viva e più in movimento della storia recente del Texas. La città dalla famosa frase dell’Apollo 13, “Houston abbiamo avuto un problema”, certamente quindi non potrà mancare una visita allo Space Center della NASA.

Da Houston a New Orleans, per provare i famosi bignet del “Caffè du Monde” citati anche nel film, e per perdersi nel quartiere francese nella famosa Bourbon Street, per poi ritrovarsi a finire la giornata in uno dei tanti jazz club.

Che ne pensate? E’ un viaggio bello lungo ma potete prendere anche soltanto alcune tappe o potete scegliere l’aereo invece della macchina per spostarvi tra i vari Stati.

La nostra idea è poi di andare al mare sfruttando la vicinanza di New Orleans con Cuba o con il Messico o con la Florida e Miami.
C’è solo l’imbarazzo della scelta! Ci faremo guidare anche dalla durata e dal prezzo dei voli, molti collegamenti infatti richiedono lunghi scali e cercheremo di evitarli.
Ci vediamo alla prossima avventura del Blog Viaggi Insoliti!

New York, Stati Uniti d’America

New York, Stati Uniti d’America
|Blog Viaggi Insoliti|

Avete pochi giorni a New York negli Stati Uniti d’America?
Siete già stati molte volte a New York?
Vi consigliamo i nostri posti insoliti, i nuovi trend e gli immancabili must per assaporare a pieno la grande mela.

Times Square Se avete poco tempo, inutile spingersi lontano da qui, vi consigliamo di dormire nel cuore di Manhattan, vi troverete con facilita’ vicino a molti dei luoghi da visitare e molti dei ristoranti che vi consigliamo potranno essere raggiunti a piedi risparmiandovi lo stress e lo spreco di tempo del caotico traffico newyorkese. Abbiamo trovato infatti molto più caos negli ultimi anni soprattutto dopo l’elezione di Trump che porta maggiori controlli di sicurezza sulla 5th Avenue e attorno alla Trump Tower.

Rooftop Immancabile provarne alcuni, per sorseggiare un drink, per godere la vista, per rinfrescarvi dopo una giornata di shopping o di visite forsennate, per godervi un tramonto tra i grattacieli.
Vi consigliamo “The High Bar” al 37esimo piano dell’Hotel Hilton Times Square West. Nel week end la situazione diventa più movimentata e il rooftop si riempie molto di più.

Chelsea Market e High Line Un posto veramente calmo e ben gestito, una vecchia ferrovia soprelevata, ora in disuso, che corre al di sopra della frenetica vita di New York, dove rilassarsi e camminare senza lo stress delle macchine. Fiori e piante, profumi e cura dei particolari, un punto di vista diverso ed insolito per sbirciare questa grande metropoli da un’angolazione particolare.

Hudson Yards Un nuovo complesso di edifici e un grande centro commerciale, proprio alla fine della High Line, e l’iconico Vessel, un insieme di scale visitabili che non porta da nessuna parte. Con vista sul vecchio deposito della metropolitana e sul fiume Hudson da cui questo nuovo complesso immobiliare, non ancora del tutto costruito, prende il nome.

One world Observatory La visita ad un osservatorio sulla cima di un grattacielo è un must a New York , i più conosciuti sono lo storico Empire State Building, il moderno Top of the Rock, in cima al Rockefeller Center e il nuovissimo One World appunto. Velocissimi ascensori vi porteranno al 100esimo piano per una vista a 360 gradi.

Brooklyn Con il suo ponte e il parco sottostante e il centro commerciale e ristoranti gestiti e organizzati dalla rivista Time Out presente in moltissime città del mondo. Brooklyn Heights, e le sue casette rosse, da camminare, ristorati dall’ombra di grandi alberi.

Broadway Un immancabile musical, se capitate in questi mesi vi consigliamo Pretty Woman, con le musiche di Bryan Adams al Teatro Nederlander. Potrete sempre acquistare i biglietti a prezzi scontati da Tickets a Times Square.

Central Park Un giro in bicicletta di circa 10 km da non perdere, per rilassarvi, per estraniarvi dai rumori della metropoli e provare un altro piccolo pezzetto della vita del Newyorkese.

Hamburgers Abbiamo provato per voi e vi consigliamo Bill’s Bar & Burger, americano autentico, cheeseburger unti e deliziosi, shakes originali e gustosi onion rings.

Harlem Tavern , tavoli all’aperto e musica dal vivo nel cuore di Harlem.

Dos Caminos Vari ristoranti in giro per la citta’, noi abbiamo provato, per un pranzo, quello al Meatpacking District, su due piani e con alcuni tavoli all’esterno. Lo consigliamo per gli amanti della cucina messicana!

Molos Ristorante elegante greco / mediterraneo in New Jersey con vista sul bellissimo skyline di New York appena al di la’ del fiume Hudson.

Bisteccheria americana Noi abbiamo provato Gallagher’s, una steakhouse elegante e buonissima, la potrete riconoscere dall’originale vetrina frigorifero con tutta la loro carne esposta a frollare. Carne morbidissima e gustosissima.

Se vi abbiamo incuriosito seguiteci, arriveranno presto nuovi consigli dal Blog Viaggi Insoliti!