Texas on the road


Texas on the road
| Blog Viaggi Insoliti |

Chi l’avrebbe mai detto che casualmente camminando per le vie di L’Havana Vieja avremmo trovato la ricetta perfetta? E invece è andata così.

Proprio in questo periodo in cui dobbiamo restare tutti a casa, abbiamo visto il film Chef – La ricetta perfetta di Jon Favreau.
E’ la storia di uno chef e di come i social possano influenzare nel bene e nel male le carriere di questi moderni professionisti decretandone il successo o il fallimento. Accanto al tema principale si affiancano poi i racconti del rapporto tra il padre chef e il giovane figlio.

Il film parla anche di un viaggio da Miami a Los Angeles passando per New Orleans e Austin in Texas on the road. Casualmente, prima che il coronavirus bloccasse tutto, anche noi viaggiatori insoliti stavamo programmando un viaggio e, tra le varie opzioni, c’era quella di fare un giro on the road per gli Stati Uniti del Sud. Florida, Louisiana, Texas e California.

Il film ci ha svegliato da uno strano torpore, è ora di tornare a programmare, anche senza sapere quando, prima o poi si tornerà a viaggiare e ora è ancora tempo di sognare nuovi viaggi!

Nella nostra idea originale il viaggio si sarebbe svolto al contrario rispetto al film perché avremmo aggiunto un po’ di mare a Cuba o nei Caraibi dopo la Florida sfruttando i più frequenti collegamenti aerei tra Miami e i Caraibi.
Partiamo con un volo Norwegian Roma – Los Angeles, 3/4 giorni a Los Angeles, noleggio auto con riconsegna in uno stato diverso, più costoso ma indispensabile per il viaggio che abbiamo in mente.

Il nostro itinerario

Via alla volta di Las Vegas! Tra le mille luci scintillanti e i casinò, vi suggeriamo di provare un’esperienza veramente insolita, date un’occhiata a digthisvegas.com!

Da Vegas passiamo a Flagstaff, con gita di mezza giornata verso l’Antilope Canyon, che si trova a sole 2 ore di strada. Da qui poi via per Albuquerque con 5 ore di macchina.

Da Albuquerque ad Amarillo
Fino a qui siamo stati più o meno sul percorso della vecchia e iconica Route 66 ma da adesso in poi si fa rotta verso Sud. Troppo curiosi di visitare il grande stato del Texas, così attraversato da tanti cambiamenti negli ultimi anni e che, partendo certamente da un’economia basata sull’estrazione del petrolio, ha brillantemente saputo staccarsi da quella fino a diventare uno degli Stati più ricchi ed attrattivi di tutti gli Stati Uniti come dimostra, fra le altre cose, la sua continua crescita demografica.

Da Amarillo a Dallas, la città dell’attentato a JFK. Per percorrere di persona i luoghi delle famose immagini dello sparo e tutte le ipotesi di complotto che hanno ispirato così tanti film e tanti documentari.

Da Dallas a Austin, con i suoi ranch, la mega bistecche e il super Festival SXSW ( South-by-Southwest) che si tiene ogni anno in questa città, così ricco di musica e di artisti che si uniscono ai creativi dell’industria cinematografica e tecnologica.

Da Austin a Houston, la città più viva e più in movimento della storia recente del Texas. La città dalla famosa frase dell’Apollo 13, “Houston abbiamo avuto un problema”, certamente quindi non potrà mancare una visita allo Space Center della NASA.

Da Houston a New Orleans, per provare i famosi bignet del “Caffè du Monde” citati anche nel film, e per perdersi nel quartiere francese nella famosa Bourbon Street, per poi ritrovarsi a finire la giornata in uno dei tanti jazz club.

Che ne pensate? E’ un viaggio bello lungo ma potete prendere anche soltanto alcune tappe o potete scegliere l’aereo invece della macchina per spostarvi tra i vari Stati.

La nostra idea è poi di andare al mare sfruttando la vicinanza di New Orleans con Cuba o con il Messico o con la Florida e Miami.
C’è solo l’imbarazzo della scelta! Ci faremo guidare anche dalla durata e dal prezzo dei voli, molti collegamenti infatti richiedono lunghi scali e cercheremo di evitarli.
Ci vediamo alla prossima avventura del Blog Viaggi Insoliti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *