Mangiare a Reykjavik

Mangiare a Reykjavik
| Blog Viaggi Insoliti |

Il secondo episodio di “dove mangiare a Reykjavik” !

Una delle nostre passioni, insieme ai viaggi, è la buona cucina e, quando siamo all’estero, cerchiamo di assaggiare quello che di buono la cucina locale ci offre, lanciandoci però anche in nuove scoperte! Di ritorno a Reykjavik, abbiamo deciso di andare alla ricerca di qualche nuovo locale, facendo però tappa anche nei nostri posti preferiti e di gustare nuovamente i sapori delle nostre precedenti avventure culinarie.

Braud&co.: divertente forno al piano terra di un edificio coloratissimo nei pressi della grande chiesa Hallgrimskirkja dove giovani ragazzi sempre all’opera, preparano splendidi prodotti da forno, sia dolci che salati. Abbiamo provato la torta di rabarbaro, il cornetto salato con prosciutto e formaggio, il pain au chocolate e la classica e deliziosa girella alla cannella. Tutti ottimi, difficile la scelta: degno di nota il cornetto salato!

Le Bistro: una certezza nei nostri viaggi a Reykjavik! Siamo tornati in questo bistrot francese e le nostre (altissime) aspettative non sono state deluse: la nostra seconda visita ci ha confermato sua la bontà. Ovviamente non potevamo non ordinare la raclette, ormai immancabile nei nostri viaggi a queste latitudini. Che dire, anche questa volta missione compiuta e piatto dei formaggi terminato!

Momo Ramen: avevamo voglia di un bel ramen, la nostra passione per questa fantastica zuppa è iniziata in Giappone e cresciuta nel tempo provando numerosi ristoranti a Roma. Abbiamo trovato questo angolino d’Oriente in Islanda e l’abbiamo voluto provare. L’ambiente è piccolo e caldo, la gestione è in mano a due ragazzi, lui di origine spagnola. Vale sicuramente la pena attendere un po’ per poi assaporare un fantastico ramen. Meno convincenti i ravioli gyoza, ma nel complesso, visti i prezzi e valutata l’atmosfera, è assolutamente consigliato. Piccolo promemoria: andate presto, alle 21:00 la cucina chiude i battenti!

Sandholt: la vera certezza di Reykjavik, chiunque passi da queste parti non potrà mancare una visita in questo forno, vero specchio del design e della raffinatezza nord europea. Per noi è un vero e proprio MUST. Si trova di tutto, dal dolce al salato, è possibile pranzare o semplicemente comprare del pane da portare a casa. La musica di sottofondo, l’atmosfera che si vive al suo interno regalano un’esperienza unica!

Kaffi Brennaslan: siamo di nuovo passati in questo caffè molto centrale di Reykjavik, frequentato per la maggiore da giovani e fashionisti . La gestione è simpatica, giovane e amichevole, l’ambiente è tradizionale in legno, molto caldo e accogliente. Ottimo anche solo per un caffè prima della travolgente movida del venerdì e del sabato sera. Buono anche il super cookie!

Svarta Kaffid: Questo locale si contraddistingue per le sue deliziose zuppe presentate nella pagnotta. La scelta del menu e’ molto rapida: si può optare per la zuppa vegetariana o per la zuppa a base di carne. Quando il freddo si fa sentire, la zuppa è sempre un piatto davvero apprezzato per scaldarsi pancia e anima. E qui è veramente buona!

Nella piazza centrale della vecchia Reykjavik abbiamo scoperto un ristorantino in stile spagnolo: il Burro Tapas+Steaks. L’atmosfera insolita e piacevole lo rendono adatto per l’aperitivo o per un dopo cena tutto da bere. Al centro della movida di Reykjavik, da provare le tapas e la ceviche di pesce crudo.

Istituzione intramontabile ed assolutamente imperdibile, riconoscibile da lontano per il dolce profumo che emana è il piccolo Eldur and Is , bar, gelateria e soprattutto creperia di Aurelio, un simpatico signore italiano che si è trasferito a Reykjavik molti anni fa. D’obbligo assaggiare le crepes ovviamente, ricche di buoni ingredienti. Per i più golosi non mancate il caffè con la nutella, ci ringrazierete!
Alla prossima avventura del Blog Viaggi Insoliti!

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *